Installare un pc virtuale con Virtual Box

Creare una macchina virtuale significa installare un altro sistema operativo sul pc, che viene avviato solo dopo aver avviato il SO principale.Il sistema operativo primario viene definito Host in quanto ospita uno o più sistemi operativi chiamati Guest.

La virtualizzazione quindi è una cosa ben diversa da un dual boot nel quale in fase di avvio si sceglie il sistema operativo da far partire.

La virtualizzazione dei server è un discorso assai complesso, ma in questo articolo mi concentro sull'installazione di una singola macchina virtuale all'interno di un'altra macchina. In questo modo si ha a disposizione una macchina di test su cui si può operare senza rischiare di compromettere il proprio sistema operativo.

Ecco alcuni esempi in cui risulta utile creare un pc virtuale:

  • Installare un nuovo sistema operativo prima di effettuare l'upgrade. Ad esempio chi ha Windows 7 può installare una versione di Windows 8 per assicurarsi che tutti i driver del pc siano supportati
  • Chi ha appena acquistato un pc dotato di Windows 8 e non contento vuole assicurarsi che Windows 7 funzioni correttamente e abbia tutti i driver prima di fare il downgrade
  • Un ufficio Help Desk può avere necessità creare una macchina di test con tutti i sistemi e le configurazioni dei pc target su cui dovrà fornire assitenza
  • Un programmatore può simulare una macchina target simile a quelle su cui dovrà distribuire il proprio software

Programmi di Virtualizzazione

Esistono diveri programmi di virtualizzazione più o meno gratuiti, ecco i più conosciuti:

VMWare

Probabilmente è il più usato in ambito professionale. Personalmente lo ritengo più idoneo per creare sistemi complessi, mentre per una singola macchina virtuale di test è meglio utilizzare Virtual Box perché più leggero.

Oracle VM Virtual Box

Intuitivo e non eccessivamente pesante. E' gratuito, open source e disponibile anche per Linux e Mac.

Hyper-V

Fa parte del sistema operativo a partire da Windows Server 2008 e Windows 8.
Purtroppo come requisito richiede particolari impostazioni del Bios non attivabili su tutti i pc.

Virtual PC

Ormai non viene più aggiornato, è stato superato da Hyper-V. E' comodo se si lavora con vecchi sistemi operativi come Windows Xp.

Creare una macchina virtuale con Oracle Virtual Box

Per prima cosa bisogna procurarsi il disco di installazione o l'ISO del sistema operativo che si desidera installare. Ad esempio si può scaricare legalmente una copia di prova di Windows attiva per trenta giorni, oppure scaricare una versione di Linux.
In questo articolo la macchina Host è un sistema Windows 8 64 bit e la macchina Guest un Windows 7 x86 (32bit).

Scaricare e installare Oracle VM Virtual Box.

Cliccare su New per creare la nuova macchina; assegnare un nome e selezionare il sistema operativo.

Assegnazione della Ram

Nelle maschere successive impostare la Ram da dedicare alla macchina Host. Tenere presente che viene presa direttamente dal pc fisico su cui gira Virtual Box, quindi attenzione a dosarla in maniera opportuna Ad esempio per Windows 7 è sufficiente 1 GB per avere prestazioni accettabili senza appesantire troppo la macchina Host.

Creazione Hard disk

Nel creare un disco virtuale selezionare .VDI se si userà solo con Oracle VB oppure .VHD per poterlo usare anche con altri software.
Per occupare meno spazio è bene scegliere un disco di tipo dinamico e impostare un limite massimo che può essere anche abbondante (nel mio caso 8GB). Così facendo si occuperà sulla macchina Host solo lo spazio disco realmente utilizzato dal disco della macchina Guest.
Un disco di tipo statico invece occupa subito tutta la diensione impostata ma offre prestazioni migliori.

Rete

Impostare NAT affinché la macchina guest usi la stessa rete della macchina host.
In alternativa impostare Bridged.

Infine avviare la macchina dal pulsante Start. La prima volta si ottiene Fatal Error poiché non è ancora stato caricato alcun sistema operativo.

Installazione sistema operativo

Bisogna dunque assegnare un disco contenente il sistema operativo:

Devices >> CD/DVD Devices >> Choose a virtual CD/DVD disk file

Può essere un cd oppure un file immagine (es .ISO).

Riavviare la macchina virtuale da Machine >> Reset. In questo modo riconosce il disco e parte l'installazione del SO.
Procedere come se si trattasse di un pc fisico.

Condividere cartelle tra il pc Host e il pc Guest

Per poter effettuare operazioni più avanzate è necessario installare le Guest Additions sulla macchina virtuale.

Macchina virtuale >> Devices >> Install Guest Additions

Sul cd-rom del pc virtuale appare il disco di installazione dei componenti. Se non parte in automatico bisogna lanciare l'installazione manualmente.

Poi sul pc Host impostare la condivisione di una cartella.

Tasto destro sulla cartella >> Properties >> Sharing >> Share

Infine bisogna dire al pc Guest di vedere la cartella condivisa nello step precedente:

Devices >> Shared Folders >> Add >> Selezionare la cartella condivisa

In questo modo nel pc virtuale viene mappata la cartella condivisa del pc fisico ed è quindi possibile scambiare file tra i due sistemi.

Autore: Sergio Roberto Boarina