Installare Internet Information Services (IIS)

Microsoft Internet Information Services, meglio noto come IIS, è il Web Server predefinito dei sistemi operativi Windows.
Il suo scopo principale è far girare la applicazioni web (Asp.Net) sia in locale per test sia in rete per consentirne la fruizione da parte di altri computer.

IIS in realtà fa parte del sistema operativo stesso; infatti per default è già incluso e attivo su Windows 7 dall'edizione Professional in su, e ovviamente anche su Windows Server 2008.

Queste sono le versioni in uso:

IIS Sistema operativo
5.1 Windows XP
6 Windows server 2003
7 Windows Server 2008
7.5 Windows 7
8 Windows 8 e Windows server 2012

L'hosting Aruba ha da poco effettuato l'aggiornamento alla versione 7, che corrisponde alla versione 4 del .Net Framework, ovvero alla versione 2010 di Visual Studio.

Installazione

Per verificare se IIS è già installato sul pc è sufficiente controllare che dal pannello di controllo sia presente questo elemento:

Control Panel >> Administrative Tools >> Internet Information Services (IIS) Manager

Se non è presente, allora è necessario andare sull'installazione componenti aggiuntivi:

Control Panel >> Programs and Features >> Turn Windows Features on or off >> Attendere >> Mettere la spunta su IIS

Per assicurarsi che l'installazione sia andata a buon fine, aprire il browser e andare all'indirizzo http://127.0.0.1 oppure http://localhost. Dovrebbe apparire la famosa maschera di benvenuto.

Configurare IIS: impostare i documenti di default

Il pannello di gestione di IIS offre diverse opzioni per la gestione dei siti. Nella parte centrale sono presenti le varie icone che ne permettono la gestione in maniera visuale, a differenza di come avviene per Apache che viene configurato mediante il file di testo httpd.conf

I documenti di default sono i documenti che vengono cercati in caso si acceda al sito senza specificare alcuna pagina, ad esempio cercando di accedere a http://miosito.com anziché a http://miosito.com/Default.aspx

E' possibile specificare una sequenza di documenti, così se uno non viene trovato si passa al successivo finch´ non ne viene trovato uno. E' bene non lasciare mai vuota questa lista. L'operazione è molto semplice:

IIS >> Selezionare nel pannello di sinistra il sito su cui si vuole operare >> Doppio click su Default Document >> Add >> Digitare il nome del file, es. index.asp

Cassini non è IIS

Quando da Visual Studio si preme Ctrl+F5 per visualizzare un documento sul browser, in realtà non si sta usando IIS ma bensì Cassini, una versione ridotta di IIS che viene distribuita con Visual Studio. Questo permette di poter sviluppare siti e applicazioni web senza disporre della versione completa di IIS. E' bene essere consapevoli di questa distinzione, poiché le configurazioni apportate su IIS ovviamente non si riflettono su Cassini.

Autore: Sergio Roberto Boarina